I nobili di Maserà

I NOBILI DI MASERA' ED I MATRIMONI COMBINATI «Un divertente aneddoto che riguarda il bisnonno Giovanni. Cui, giovanissimo, un giorno il padre comunicò: Doman ve portarò a Venessia a conosser vostra futura mujèr. Perché cosi si usava all'epoca. «Va ben, sjor pàre» rispose asciutto il ragazzo. L'indomani Giovanni Dondi dall'Orologio conobbe Fosca Grimani Giustinian, fanciulla provvista di cospicua dote. Le nozze furono celebrate a Venezia il 28 gennaio 1862 e subito dopo la sposa raggiunse Padova in gondola attraccando dietro all'attuale Break di Piazza Cavour, dove al posto delle Riviere scorreva l'acqua. Giovanni e Fosca ebbero 12 figli: non male, per un matrimonio combinato»

Partecipazione di nozze Dondi Orologio-Grimani, di Andrea Cittadella Vigodarzere, 1862
Stefano Dondi Orologio, intervista al Mattino di Padova, 2006

I DONDI DALL'OROLOGIO

Discendenti di Jacopo Dondi, il famoso architetto e ingegnere che in epoca Carrarese costruì il capolavoro (poi rifatto) che stava in Piazza dei Signori a Padova, ovvero il fantastico orologio, talmente bello che già all'epoca (il XIII secolo) valse un titolo nobiliare all'inventore. Da allora e per 5 secoli i suoi discendenti ebbero diritto ereditario a titoli, terreni e ville.  Antonio Jacopo Dondi Orologio, (si firmava solo con Antonio) è stato il sindaco di Maserà piu’ longevo nella storia del nostro comune e per circa 40 anni sempre attivo nella vita comunale. All’inizio della sua amministrazione Antonio Dondi Orologio ebbe in giunta come assessore anche il fratello Giovanni.